Mi racconto

Dopo infinite titubanze, ripensamenti, paure, sono finalmente giunta a una conclusione: mettere tutto da un lato, non farci troppo caso e cliccare il pulsante “crea un sito web”. E l’ho fatto davvero! Dunque ora credo sia doveroso, da buona padrona di casa, fare le dovute presentazioni.

Comincio col dirvi che non sono riuscita a superare proprio tutti gli ostacoli che mi sbarravano la strada; infatti, non credo di volervi rivelare il mio nome, né di mostrarvi una mia fotografia (chi segue parolealtramonto da un po’, forse, lo avrà già notato). Sono pienamente consapevole che tutto ciò derivi da una paura del giudizio altrui: cosa direbbero le persone che mi conoscono se leggessero il mio parere su un libro? Nella mia testa sarebbe sicuramente qualcosa di negativo, per questo – per ora – spero vi basteranno alcune piccole informazioni su di me. Ma in fondo, ciò che probabilmente vi importa se siete approdati qui sono i libri e non certo il mio aspetto o il mio nome.

Sono una ragazza di ventidue anni nata in Ticino, in Svizzera, in uno dei primi giorni d’estate del 1996. Ho i capelli rossi, molte lentiggini e ho imparato a leggere da sola a quattro anni. Nessuno sa bene come, ma a me piace credere che le parole siano sempre state scritte nel mio destino. Mi piace pensare che mi siano sempre state familiari, che siano sempre state mie amiche, che mi abbiano sempre fatta sentire a casa. E, infatti, sin dalla prima parola che ho imparato a leggere, me ne sono totalmente innamorata. Ho letto molto sin da piccola, va da sé: se per Natale la maggior parte delle mie amiche riceveva Barbie e bambole di ogni tipo, io invece chiedevo libri. Solo libri. Più ne trovavo sotto l’albero e più ero felice. Ora, a distanza di qualche anno, nulla di tutto ciò è cambiato. I libri hanno da sempre costituito una parte importante di me e, ne sono sicura, hanno contribuito a creare la persona che sono oggi.

Non ha caso, dunque, oggi sono una studentessa universitaria di Filologia e Letteratura italiane al primo anno di Master. Sono fortunata perché amo in modo incondizionato ciò che faccio, ed è una sensazione meravigliosa. Spero che tutti voi, studenti e non, possiate provarla. Ho da sempre pensato di voler fare l’insegnante, sin da ragazzina; oggi i dubbi sono cresciuti, le consapevolezze pure, e per questo sono aperta a più possibilità per il mio futuro. Ma di una cosa sono fermamente certa: i libri, in un modo o nell’altro, ne faranno parte.

Ho deciso di creare parolealtramonto per condividere le mie letture, le mie opinioni a riguardo e, soprattutto, per potermi confrontare con gente appassionata, frizzante e con la voglia di mettersi in gioco. Ora, a distanza di qualche mese, ho deciso di buttarmi in quest’altra impresa per poter condividere con più comodità pensieri che superano la lunghezza di un post di Instagram, per potervi parlare anche di altro, per potermi esprimere su tematiche che si discostano un po’ dai libri ma che mi stanno egualmente a cuore. Come sempre, spero che tutto questo possa sviluppare dei confronti, dei dialoghi, dei dibattiti che – ne sono sicura – mi insegneranno a vedere le cose da un altro punto di vista. Spero tanto possiate usufruirne anche voi.

Non ho scelto di utilizzare la copertina di Novecento in modo casuale. C’è un’immagine infatti, che spesso mi si presenta davanti agli occhi: Novecento sulle scale del Virginian, pronto a mettere per la prima volta piede sulla terra, che dà un’occhiata al mondo, poi si volta e ritorna a bordo. Mi capita di ritrovarmici spesso, mi capita spesso di avere paura di fronte alla vastità del mio orizzonte, un’enormità estremamente paurosa. Credo che i libri siano la mia nave, e non il mio punto fermo; perché sono un ponte verso altri mondi che mi sembrano sempre più sicuri, più definiti, e non mi fanno paura.

Infine, grazie. Grazie a tutti coloro che da mesi ormai mi seguono, mi leggono, condividono i loro pensieri con me e mi insegnano tanto ogni giorno. Non pensavo che saremmo arrivati a tutto questo. Grazie di cuore

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...