Emmanuel Carrère, Limonov

Questo è stato il libro che mi accompagnato nel passaggio da un vecchio a un nuovo anno. Va da sé, Limonov è stato il primo libro che ho terminato nel 2019. L’autore di questo libro, Emmanuel Carrère, è uno scrittore, sceneggiatore e regista francese; nipote di immigrati georgiani in fuga dalla rivoluzione Russa (fatto che credo sia rilevante,…

Bottino natalizio!

Quest’anno per Natale avevo semplicemente voglia di scartare un buon libro, che è l’unico regalo di cui avrò sempre bisogno e che mi rimarrà per sempre. Non mi sentivo di chiedere nient’altro, visti i sacrifici che la mia famiglia fa per me. Ho passato una bella e tranquilla giornata in compagnia delle persone che amo,…

Milan Kundera, L’identità

Dopo un periodo in cui le mie letture procedevano a rilento, ho terminato questo romanzo in pochi giorni. Non che avessi più tempo libero, tutto il contrario in effetti; semplicemente L’identità è stato per me un romanzo dal quale non riuscivo a staccarmi. Dopo L’insostenibile leggerezza dell’essere, questo è il secondo romanzo di Milan Kundera in cui mi immergevo: avevo…

Fredrik Sjöberg, L’arte della fuga

Questa è stato il mio primo incontro con Fredrik Sjöber, che non solo è un autore ma anche un biologo svedese: due aspetti che nel suo romanzo L’arte della fuga si fondono alla perfezione. Iperborea ci suggerisce quanto questo binomio sia fondamentale sin dalla splendida copertina: un ramo di pino. Un albero che ci accompagnerà dalle prime…

Mark O’Connel, Essere una macchina

Mark O’Connell è un giornalista di Dublino; ha collaborato con diversi giornali importanti, ma Essere una macchina è il suo primo libro. Un libro che è stato scritto nel 2017 e che (purtroppo o per fortuna, starà a voi giudicare) è basato sulla realtà dei giorni nostri. In particolare, il libro di O’Connell si focalizza sul transumanesimo;…

Mi racconto

Dopo infinite titubanze, ripensamenti, paure, sono finalmente giunta a una conclusione: mettere tutto da un lato, non farci troppo caso e cliccare il pulsante “crea un sito web”. E l’ho fatto davvero! Dunque ora credo sia doveroso, da buona padrona di casa, fare le dovute presentazioni. Comincio col dirvi che non sono riuscita a superare…